La Penisola dello Yucatan si estende dal Mar dei Caraibi al Golfo del Messico ed è autentico paradiso per gli amanti della natura.

Questa zona si caratterizza infatti per la varietà di flora e fauna ed è conosciuta per i cenotes, termine derivante dalla parola Maya dz’onot, che significa caverna con depositi d’acqua: si tratta proprio di formazioni rocciose che nel corso dei secoli hanno dato vita a piscine naturali, grotte e fiumi sotterranei, che grazie all’acqua cristallina e dalla temperatura mite, sono il luogo ideale per praticare immersioni e snorkeling, un’esperienza unica al mondo.

Ulteriore dimostrazione della bellezza di questo territorio è la Biosfera di Sian Ka’an, dichiarata patrimonio dell’umanità dall’UNESCO nel 1987; questa vastissima area che comprende ben ventitre siti archeologici Maya, 525.000 ettari di foresta dove vivono più di trecento specie di uccelli e cento di specie di mammiferi, oltre che la seconda barriera corallina più grande del mondo dopo la Grande Barriera Australiana, è assolutamente una tappa imperdibile per entrare in contatto con la natura selvaggia dove l’uomo è solo spettatore.

La Penisola dello Yucatan non è solo natura selvaggia ma anche culla della civiltà Maya, il cui popolo conquistò questa zona a partire dal 250 d.C. spostandosi dal Guatemala al Messico e che cadde poi sotto i conquistatori spagnoli nel XVI Secolo. Le testimonianze Maya sono innumerevoli e tra le più conosciute ci sono Chichén Itzá, Izamal, MotuleEk’ Balam; Chichén Itzá in particolare è stata per decenni una delle più grandi città Maya nonché il polo più vivace dal punto di vista sociale. Il multiculturalismo di Chichén Itzá ha contribuito alla ricchezza degli stili architettonici della città, a cominciare dal leggendario tempio/piramide di Kukulkan che con i suoi trenta metri di altezza divisi in nove terrazze quadrate offre il suo maggior spettacolo durante l’equinozio di primavera quando un gioco di ombre ricrea l’immagine di un serpente che scende dalla scalinata Nord verso terra all’alba e che risale verso il cielo al tramonto.

Se avete in programma un viaggio nella Penisola dello Yucatan, che siate amanti del mare, amici della natura o interessati alla cultura, sicuramente non resterete delusi! 

 

Video credits Andrea Marcovicchio.

 

 

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

LASCIA UN COMMENTO